lunedì 30 novembre 2009

Decalogo del buon padre (1883)


Ecco qui il famoso decalogo!!
I riferimenti bibliografici sono uguali al Decalogo della buona madre.



  1. Costruirai una famiglia con amore, la sosterrai con il tuo lavoro e la porterai avanti con benevola energia;
  2. Sarai prudente nei negozi, prodigo negli isegnamenti, pieno di zelo nel mantenere l’autorità materna, lento nel decidere ma irrevocabile nelle tue decisioni;
  3. Mostrerai verso la tua sposa un incalcolabile apoggio morale, cercando in lei consolo e dando retta ai suoi consigli;
  4. Risolverai ogni tensione domestica, ogni preoccupazione ed ogni disordine quando appaiano in casa;
  5. Farai in modo che sia presente sempre una superazione personale negli affetti e negli interessi;
  6. Farai in modo che i tuoi figli vedano in te: quando bambini una forza che protegge, quando adolescenti un’ intelligenza che insegna, quando uomini un amico che consiglia;
  7. Non commetterai mai l’errore di metterti in una posizione di lotta potere materno contro potere paterno;
  8. Farai in modo che i tuoi figli non arrivino a conoscere il cammino della scuola della disgrazia e che sappiano sopportare con virilità i mali e il maligno della vita;
  9. Studierai attentamente le attitudini dei tuoi figli; non gli farai capire che possano essere migliori di te. Mettili invece silenziosamente nel cammino per esserlo.
  10. Ti sforzerai per mantenerti robusto nel corpo come nell’intelligenza. Fai tuo figlio buono prima di farlo saggio.
A me questo decalogo piace moltissimo, pare impossibile sia stato scritto (da un uomo!!!!) oltre 100 anni fa. I miei punti preferiti? 3, 6, 7, 9. Ma in definitiva tutti. Però se dovessi fare una classifica metterei il numero 6 per primo, seguito dal 3. Solo questi due punti fanno di un padre una meraviglia.
Mi piace l'idea di padre insieme a quella di madre. Come una squadra.
Che ne pensate?? (sarebbe bello ascoltare anche qualche voce maschile)

10 commenti:

  1. decisamente scelgo il punto numero 6,
    se uno riuscisse a ottenere quello sarebbe un padre da augurare al proprio figlio.
    Grazie!
    SL
    www.designdelbilinguismo.wordpress.com

    RispondiElimina
  2. Bellissimo il punto 6 e fondamentale, ma difficile il punto 7 (stima e lealtà tra mamma e papà nei loro ruoli, sempre in alleanza, mai in competizione e sopratutto mai in posizione di contradizione di fronte ai figli), una fatica...

    RispondiElimina
  3. impegnativo e completo, anche se più che condivisibile!
    ciao
    Luca

    RispondiElimina
  4. Molto interessante e, mio avviso, molto più "completo" rispetto a quello della madre.
    Bello il punto 6, però personalmente anche il punto 9 mi è sembrato molto attuale vista lan società un pochino materialista ed "economica", in cui viviamo!
    Per un padre, ai giorni nostri, il punto numero 8 e 9 penso siano difficili.

    RispondiElimina
  5. Mamma ha notato che nel decalogo della buona madre tutti i punti sono riferiti verso il figlio; NESSUN punto riguarda la relazione con il papà: fatto centrale per l'educazione del figlio.
    Se i coniugi non crescono in relazione, sforzandosi anche per il figlio, questo non crescerà con il senso di sicurezza che nasce dalla consapevolezza di avere alle spalle la SUA "squadra" genitoriale.
    Inoltre sottilinea il rischio educativo della madre "coccodrillo" che fagocita il figlio/a senza la presenza INDISPENSABILE del papà che lo /la aiuta a diventare autonomo.
    Il papà ha il compito di non far sfociare le apprensioni della madre sul figlio in "ansie" e paure ingiustificate, tranquilizzandola ma sostenendola nel suo meraviglioso ruolo.

    RispondiElimina
  6. P.s.E se ciascuno suggerisse un punto del suo decologo essenziale per essere un buono padre/madre?
    Lo possiamo aggiornare insieme!
    (Non solo pensieri belli ma pensieri concreti)

    RispondiElimina
  7. @SL: il punto 6 è bellissimo!! però un buon padre dovrebbe anche avere un buon rapporto con la madre. Probabilmente è questa la cosa di cui ha più bisogno. Quindi:ad un padre bravo nel punto 6 gli darei un...7!!!

    @Mammolina: sono assolutissssssimamente d'accordo con te! Evidenzi un aspetto fondamentale!

    @Luca: tutte le cose belle costano. Ma in fondo in fondo alcune ci vengono spontanee per fortuna!!

    @Petite Prince: sono d'ccordo con te: anche a me piace moltissimo il punto 9 ed effettivamente sarebbe da tenere presente di questi tempi!

    @alla mia mamma (la mia preferita!!). una mamma come te si sarà sentita un pò ridotta da questo decalogo. Con tutta la richezza che ci hai trasmesso!!
    Il decalogo della buona madre, oltre ad essere incompleto e quasi banale, manca effettivamente del rapporto con il padre. aspetto fondamentale. in più sembrerebbe rivolto a mamme con figli neonati (prova, con tuo figlio adolescente o adulto, a fare in modo che non ascolti rumori sgradevoli, che non dorma invano, che non sia esposto a fonti di luce troppo forti!!!).

    Interessante il fatto di aggiungere alcuni aspetti. Il decalogo della buona madre sarebbe tutto da rifare secondo me (caso mai si potrebbe aprire un post per raccogliere idee).

    Quello del buon padre mi sembra abbastanza completo, anche se aggiungerei questo punto del decalogo del buon padre stilato dall'istituto di studi sulla paternità (http://www.bambinopoli.it/blog/2009/02/08/decalogo-del-buon-padre/)
    Il buon padre "Collabora con la madre dei suoi figli, sia nel lavoro di cura sia in quello domestico, ma evita il ribaltamento di ruoli (in altre parole non fa il mammo)".

    RispondiElimina
  8. alcuni punti, ed in particolare il 6, li terrò ben a mente...

    RispondiElimina
  9. Il punto 6 cercherò di farlo mio il più possibile, ma nel mio decalogo personale il primo punto è questo: "è difficile essere un buon padre, cerca di farlo bene e con tutto l'amore possibile, solo così gli sbagli non diventeranno cicatrici, ma ferite curabili".

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails