mercoledì 17 marzo 2010

A 968 Km da casa

...in diretta da Almeria. Naturalmente -dato che le cose belle si devono conquistare- non è bastato farmi in quattro per organizzare due pomeriggi di baby sitteraggio per Memole. Lei ha deciso che doveva ammalarsi l'ennesima volta (bè, considerando che 5 giorni fa nevicava e da ieri sembrerebbe essere arrivata la primavera, non mi stupisce nemmeno molto).

All'inizio panico, stress, istinti omicidi e poi suicidi. Idee perfide (tipo imbottirla di paracetamolo e ibuprofeno e mandarla all'asilo come se niente fosse. Tanto se l'è presa sicuramente lì. Perchè non restituire il favore?? <<<<<faccia sadica>>>>>).

Poi miracolosamente tutto riesce all'ultimo secondo. Memole, in meno di 48 ore starà: con una baby sitter mai conosciuta ne da lei ne da me (consigliata da un'amica) studentessa di medicina (questo è un mezzo sollievo). Con una mia santa santissima amica cuatri mamma (è proprio vero che le persone piú disponibili e generose sono quelle che in teoria avrebbero più difficoltà) che non lavora e la mattina rimane a casa con sua figlia coetanea di Memole. Con la baby sitter C, quella che si fa soldi studiando mentre la sera Memole dorme. Ovviamente non si sono mai conosciute.

Stamattina sveglia alle 5 per prendere l'aereo. Provo la temperatura a Memole: 39.5 rettale. Quasi svengo. Le do l'antipiretico e me ne vado con il cuore in gola. Ma la storia ha un lieto fine. Tutt'oggi non ha avuto febbre e la baby sitter sembra essere stata fantastica (compresa la casa ordinata). Ecco, mi succede sempre così, tanta preoccupazione ed alla fine il mondo gira anche senza di me in casa. E pure bene. Imparerò mai??
Qui è una meraviglia. Mi sento quasi un ragazzina. Sono in un albergo stupendissimo (tutto pagato dal Dipartimento) e questa città sul mare è un incanto. Mi è appena arrivata la pizza in camera e la mangio sul letto mentre guardo la TV. Sensazioni che non provavo da...UHM due annetti??

Certo però che questo mondo degli affetti familiari ha un rovescio della medaglia. Che da sola le cose sono sempre incomplete. Mi manca molto Mr. F.: vorrei poter condividere questa bellissima camera con lui affianco e fare i turisti curiosi assieme (mi manca molto il suo infallibile senso dell'orientamento, cosa di cui io non sono affatto dotata). E sì, mi manca anche lei, la mia piccoletta.

Domani presento la comunicazione e poi...volo verso il mio nido!!

2 commenti:

  1. anche a me succede che mi ammazzo letteralmentre per far girare tutto e poi le cose vanno straordianriamente bene anche senza la sottoscritta.... e un po come si dice a Roma mi rode....ma tu goditela e rilassati un po che mi sembra che te lo meriti.
    un abbraccioooo

    RispondiElimina
  2. ...e al mio ritorno la casa PERFETTA! dovrei andarmene più spesso!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails