giovedì 13 maggio 2010

Tecniche sovversive: lo stracchino e il pezzo di legno

Il post di Mammolina sul battere i piedi mi ha fatto pensare che in generale io non perdo la pazienza quando Memole si arrabbia, anzi, mi scappa da ridere. Non perché sia una persona dotata di molta pazienza o sadica (bé, forse un pò sí), ma perché Memole é un'attrice nata: si mette le mani nei capelli, a braccia conserte, grida come una scimmia pazza. Peró ci sono due atteggiamenti che mi fanno letteralmente venire il sangue al cervello (e credo lei lo sappia).

La tecnica dello stracchino consiste nel diventare in pochissimi secondi come un essere senza ossa e muscoli e abbandonarsi completamente fino a spalmarsi per terra. Non importa dove: può essere a casa o al parco pieno di fango, al supermercato o in un bar. Questa tecnica viene adottata soprattutto quando non vuole che le si metta qualcosa, come per esempio la giacca. Ovviamente da questa posizione é impossibile farle indossare qualsiasi indumento o provare a prenderla in braccio. Sguiscia come lo stracchino tra le dita. Io sto aspettando con desiderio il bel tempo per non dover tutte le volte fare fronte a questo teatrino.

La tecnica inversa è la cosiddetta  tecnica del pezzo di legno. Consiste nell'irrigidire tutto il corpo come se fosse un solo unico pezzo. Questa tecnica viene adottata quando non vuole salire sul passeggino o sul seggiolino dell'auto (per tornare a casa dal parco) e ultimamente anche sul fasciatoio al momento del cambio. Provare a farle piegare il corpo in posizione seduta é praticamente impossibile, immaginatevi poi allacciare le cinture dei seggiolini o metterle correttamente pannolino  e pigiama pezzo unico (ma quanta forza hanno i bambini??).

Tutto questo mi fa ricordare un mio vecchio pupazzetto a forma di pinocchio di legno. Era rigido ma dotato di un bottone che se lo spingevi diventava immediatamente floscio. Con l'unica differenza che Memole non ha un bottone. E se ce l'ha disgraziatamente non l'ho ancora trovato.

Ovviamente queste tecniche vanno accompagnate da un pianto acuto a bocca spalancata,  forma rettangolare e ugola a vista. Ed anche dagli sguardi di disapprovazione del mondo intero che si suddivide tra quelli che pensano tacitamente che le mamme dittatrici esistano ancora e quelli che sono convinti che la disciplina sia un opcional.

Domanda: ma queste tecniche sono una trovata originale da brevettare di Memole o anche i vostri figli le adottano come asso nella manica per far perdere le staffe al malcapitato genitore??

12 commenti:

  1. Ossignur Maggie, mi hai fatto morir dal ridere! La tecnica dello stracchino! Anche Topastro la conosce benissimo, e visto che noi siamo romagnoli la chiamerò la tecnica dello squacquerone che è un formaggio molle simile allo stracchino che noi spalmiamo sulla piadina. Topastro compie un anno tra poche settimane e ora ha accantonato questa tecnica che ha usato parecchio. Raccoglierlo da terra era impossibile... La tecnica del pezzo di legno l'ha usato pochino, e concordo con te... legare un bimbo al seggiolino quando mette in atto questa tecnica è quasi impossibile!
    Il Topastro, è un attore da nobel pure lui, riesce a fingere di piangere quasi con le lacrime... Quando non vuole fare una cosa inizia a lamentarsi e barcollare come se stesse per cadere, "aiuto, cado, ..no riesco camminare...". Ti giuro che se lo vedessi, è bravissimo. Pende a destra, a sinistra, gli cede un ginoccchio... Poi si butta sul pavimento e se c'è qualcosa vicino alle sue gambe, finge di essere incastrato... "Aiutimi, so 'ncatrato..."
    Quando mi prende bene devo nascondermi per non ridere ma confesso che tante volte perdo la pazienza.
    Ho presente il pinocchietto che citi nel post, ci sono anche degli animaletti fatti allo stesso modo e pure il mio Topastro non ha il bottone :-(

    RispondiElimina
  2. La tecnica del pezzo di legno la fa anche la mia piccola, il grande fa "testa sedere" ovvero si inarca praticamente a cerchio.
    Ah, ovviamente gli strilli sono compresi!

    RispondiElimina
  3. Verdun ha applicato per mesi la tecnica dello stracchino ogni volta che metteva piede in metro, non c' era verso di farla stare in piedi o in braccio, solo sdraiata per terra

    una volta un tizio (turista italiano) mi ha fatto notare che "il pavimento è piuttosto sporco"

    dai! non mi era mai venuto in mente!

    la buona notizia è che a un certo punto, di punto in bianco, il periodo stracchino si conclude. i turisti carichi di saggi consigli, invece, non mancano mai...

    ciao!

    RispondiElimina
  4. Anche il Cucciolo ovviamente mette in atto la tecnica dello stracchino, ma io non demordo lo sdraio per terra (ovunque siamo e me ne sbatto dei microbi!) e gli infilo la giacca, berretto e tutto il resto!Per la tecnica del pezzo di legno non abbiamo ancora trovato una soluzione...sigh sigh!!
    Ma veramente quanto forza hanno sti bambini?!

    RispondiElimina
  5. penso che le nostre piccolette si potrebbero mettere in società...troppo forte!
    Aspetto che anche l'astuta Birbina impari queste nuove tecniche...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Le mie pata stanno sperimentando con successo (arg!) la tecnica del pezzo di legno. Ultimamente è um'impresa riuscire a metterle nel seggiolone o farle sedere a giocare sul tappetone se loro hanno deciso che non vogliono piegare le gambe! E quando entrambe fanno così c'è proprio da ridere...si, è meglio ridere per non piangere va!

    RispondiElimina
  7. la tecnica dello stracchino è fichissima, ma la mia per fortuna non l'adotta in compenso ho a che fare con il pezzo di legno ma è raro solo la mattina quando non si vuole alzare e devo dire che in quella posizione pesa esattamente il doppio...be aspetto Mati sicuramente lei le adotterà entrambe.
    Buon fine settimana !!!!!

    RispondiElimina
  8. anche la mia camilla quando piange sembra un'attrice drammatica, diventa quadrata e fa morire dal ridere.
    carolina invece corre, spacca tutto e fa il muso lungo, la chiamo sempre stich (da lilo e stich).
    la tecnica che invece mi fa sragionare, la adottano tutte e tre. ti si piazzano di fianco e ti urlano nelle orecchie tipo sirena, e non smettono, MAI. se lo fanno in macchina mentre sto guidando arrivo a minacciarle. i bambini sanno essere martellanti.

    RispondiElimina
  9. Ah ah ah ... che battaglie... Pietro è piccolo però a volte nei momenti in cui per qualche motivo si arrabbia o ha magari qualche colichetta "il pezzo di legno" lo fa... quindi capisco cosa vuoi dire... vestirlo in quei casi, sederlo o spostarlo è impossibile ... quindi deduco che prossimamente sperimenterò la tecnica dello stracchino... quando avverrà sarai la prima a saperlo!!!

    RispondiElimina
  10. Grazie della visita e delle belle parole.
    Leggendo il tuo post mi consolo, credevo che la mia nipotina fosse l'unica ad usare queste tecniche, che fanno perdere la pazienza ai genitori, invece sento con piacere che ha molte amichette
    Non si saranno messe d'accordo?
    Buon fine settimana
    un abbraccio
    da una nonna

    RispondiElimina
  11. Da adesso quando si lancerà per terra strisciando come un verme gli potrò urlare: SMETILA DI FARE LO STRACCHINO!!! Sono sicuro che dopo mi sentirò meglio!! :-D

    RispondiElimina
  12. Perbacco, sono in buona compagnia!! Mal comune mezzo gaudio!!
    sará mica che si mettono d'accordo??

    @Pollon: lo squacquerone con le piadine!!!! buonissssssssssssimo!! ommamma che voglia!!

    @Melodia notturna e Mrs Apple: l'inarcamento della schiena é stata la fase iniziale della tecnica del pezzo di legno!

    @Nonna: ma allora lo fanno anche con persone fuori dalla famiglia?? piccole canagliette!!
    la mia riserva questo piatto delizioso solo e solamente alla sua mammina. Con il papá non ha scampo e con le altre persone interpreta la parte della bambina angelica :)

    @mammanonlosa: è vero!!! pesano il doppio!! come è possibile?? come se non pesassero giá abbastanza "sottovuoto".

    @Elle: occcaspita, bruttissima cosa in autobus!! io per ora riesco a impedirglielo ma credo ancora per poco! le osservazioni degli altri sono sempre la ciliegina sulla torta!! Mi rincuori quando dici che questi atteggiamenti scompaiono perché non li posso sopportare!

    @Anna: anche io alla fine metto tutto a forza, ma che fatica!!

    @Polly: no, le urla non le sopporto!!
    solidale...

    @Ruben: dimmi se ottieni qualche risultato. nel mio caso non servirebbe. qui manco esiste lo stracchino (sigh)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails