mercoledì 23 febbraio 2011

Impressioni del primo giorno

Lunedí dovevo raggiungere il mio "posto di lavoro" in macchina. Era la prima volta che guidavo da sola qui. E...attenzione, guidare una macchina completamente automatica (che è il doppio rispetto alla nostra ex Peugeot 206) in strade sconosciute con una segnaletica incomprensibile, ha merito. Se poi aggiungi: 1. Memole che non smette un attimo di chiamarmi e pretende risposte immediate; 2. lunedì è scesa la nevicata del secolo (o forse qui è normale) e ho fatto praticamente sci di fondo con la macchina per le strade (siccome la segnaletica era introvabile nascosta sotto vari centimetri di neve), ecco, allora mi merito davvero un premio.

Comunque siamo vive. Il pomeriggio é andato molto bene. In casa mi aspettava un assortito gruppo di persone e generazioni: la signora (Kimara) e i suoi due figli, la baby sitter, la mamma della baby sitter e la figlia della baby sitter (che ha 2 mesi circa). Da quello che ho capito la mamma della baby sitter faceva la baby sitter a sua nipote, la baby sitter faceva la baby sitter al bambino di 9 mesi, io facevo la baby sitter in spagnolo al bambino di due anni e mezzo (si chiama Liam) e, a tratti, la mamma di Memole, mentre Kimara faceva la baby sitter a qualunque bambino si trovasse sotto mano. Capito??

Tutto questo condito da un cane inquieto e un gatto (non chiedetemi i nomi che non li ho capiti) che sarebbe volentieri passato a miglior vita piuttosto di dover sopportare gli inseguimenti di due bambini indemoniati (Memole e Liam).

Liam mi ha lasciato sconvolta e ha messo a dura prova la mia coscienza di madre. È più piccolo di Memole di 15 giorni. Parla perfettamente inglese e spagnolo (il primo anno e mezzo è stato accudito da una baby sitter spagnola), sa l'alfabeto in tutte e due le lingue, sa contare fino a 20 e più in tutte le due lingue, ha un dominio del linguaggio che in alcune cose quasi mi supera (i nomi di tutti gli animali in spagnolo!!), sa tutti i colori e le sfumature dei colori e sa distinguere tra le due lingue (quando gli chiedi "come si dice questo in spagnolo o in inglese" risponde perfettamente).

Memole non sa fare nessuna di queste cose.
Sono ancora provata.

Però sono anche contenta perché Memole non é stata felice, di più. Nella casa c'era una quantità di giocattoli che lei probabilmente non ha mai visto in vita sua, c'erano bambini, c'erano animali, c'era tutto. Quanto hanno giocato! Liam, oltre che essere molto sveglio, è anche molto socievole ed affettuoso e Memole...bè in questo supera chiunque! Si sono divertiti tantissimo assieme ed abbiamo parlato molto in spagnolo. Memole, che nell'ultimo periodo sembrava l'avesse abbandonato completamente, ha cominciato a parlarlo di nuovo (si tratta di qualche parola, eh?). Quindi sí, sono felice! Lei non fa altro che chiedermi quando torniamo. La prossima volta sarà domani.

Questa famiglia è davvero speciale, sono molto dolci e accoglienti, Kimara è rimasta entusiasta dell'esperimento e ci ha addirittura invitati a cena. Mi sento un pò meno sola...


8 commenti:

  1. Bene, anzi benissimo!!!
    Questo primo passo ti porterà lontano, vedrai.
    E' importante cominciare a stabilire rapporti e relazioni.
    Sei in gamba!!!
    Guidare con tante ottiche diverse è davvero un'impresa, ma sei una ragazza fantastica, non ti perdi d'animo e sei positiva.
    Auguri per il nuovo lavoro
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. a great start!
    sembra davvero una buona occasione per te e memole per iniziare a conoscere il territorio ;)
    forza e coraggio!

    nb: maggie, la mia esperienza mi ha portata alla conclusione che la prima regola per sopravvivere ai sensi di colpa materni è NEVER EVER EVER NEVER fare confronti con altri bambini!

    RispondiElimina
  3. zicin: tu sei troppo buona, e hai il primato dei commenti!! io non mi merito tutte le cose che mi dici, davvero!

    elle: effettivamente é quello che ci voleva. "un piccolo passo per le mie aspirazioni ma un grande passo per la sopravvivenza familiare!!!". Hai ragione, se si fanno confronti sulle abilità della prole ne esco sempre "perdente" (perché sono io che mi sento inadeguata), però mi fa pensare anche a tante altre qualità-virtú di altro tipo che Memole ha e che forse socialmente non sono ancora tanto ben viste come le abilità cognitive e motorie. Da tempo vorrei scrivere su questo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Maggie, che bello sentirti così positiva ed entusiasta!Sono tanto felice per te e soprattutto per la piccola che può stare in compagnia di altri bambini e divertirsi!Continua così!

    RispondiElimina
  5. bello bello bello!!!! :D
    Grazie per essere passata da me e per la comprensione :-)

    RispondiElimina
  6. Sono contenta per te Maggie davvero.....sembra una sistemazione ottimale forse un pò caotica....ma divertente !!!

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Il mio Raoul ha iniziato a parlare tardissimo, ma non perché aveva qualcosa di sbagliato, solo non gli interessava!Forse stando vicino ad un "chiacchierone" sentirà maggiormente l'esigenza di dire la sua^_^

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails