venerdì 8 aprile 2011

Come si vive a 30 sotto zero negli USA

Subito dopo aver conosciuto la possibile destinazione del nostro trasferimento, ci siamo informati sulla città che ci avrebbe ospitato per considerare se sarebbe stata una situazione ideale per tutta la famiglia. Da più parti abbiamo avuto solo buone notizie ed impressioni, ma senza dubbio la cosa che ci ha lasciati piú perplessi sono state le bassissime temperature invernali che caratterizzano questa zona. Di fatto qui in inverno si possono tranquillamente raggiungere i 40 gradi sotto zero.

Io mi chiedevo come potesse essere provare questo freddo e come vivesse la gente qui in tali condizioni. Andranno al lavoro con la tuta da sci? Che tipo di giacche usano? Si spalmano grasso di orso prima di uscire? Che tipo di scarpe si mettono? Camminano con i racchettoni ai piedi? Come fanno a riscaldare gli ambienti? Lavorano da casa? Le macchine hanno le catene permanentemente messe? Invece delle utilitarie si usano i gatti delle nevi? Il traffico si ferma tutte le volte che nevica? Le scuole chiudono dopo una copiosa nevicata?

Una volta arrivata ho scoperto che la situazione é molto diversa da quella che mi aspettavo. Prima di tutto: la gente non si copre. Cioé, ve lo dico sul serio: a meno venti gradi ho visto persone andare in giro con ballerine, tacchi e maglietta. E basta che esca un pò di sole che, anche con 3 gradi, vedi gente girare in infradito (dico sul serio!!) e maglietta a cannotta. Questo si deve un pò all'abitudine del corpo alle elevate temperature ed un pò al fatto che, alla fine, veramente fuori non ci stai mai. Ci si muove da un posto all'altro in macchina da garage interni ad altri luoghi interni che sono ben riscaldati (anche troppo). Come accennavo in qualche post fa, tutto il centro -ospedale, negozi, banche,  biblioteca, parcheggi, centri culturali, hotel, etc..- é collegato da dei tunnel sopraelevati (skyway) e sotto terra (subway). Sono come degli enormi corridoi. Metto alcune foto degli skyway perché possiate avere un'idea.






(Qui Memole passeggia in uno skyway che porta alla biblioteca dei bambini).

A Memole piace molto passeggiare in questi enormi corridoi perché può correre liberamente senza pensare che ci sono le macchine.





Passiamo ad un altro capitolo. Com'é sentire sulla pelle 30 gradi sotto zero (io sono arrivata solo a -30)?? Allora, la sensazione iniziale é di stare in montagna. Pensi: tutto qui?? Ti metti un giaccone con piuma, un cappello, dei guanti e se non hai nessuna via di fuga del calore pensi che tutto sommato non é poi così terribile. Effettivamente si tratta di un freddo secco, non quello umido che ti entra nelle ossa!

Però se cammini all'aria aperta più di 10 minuti ti senti morire. Non puoi respirare dal freddo. Se poi c'è anche il vento è la fine. 
(Qui quella simpaticona di Memole aveva talmente tanto freddo che si é tirata giù il cappello fino al collo e camminava cosí!).

Io però pensavo che la vita con questo freddo fosse molto piú dura ma tutto sommato si vive decentemente. Voglio dire, alla fine, volente o nolente, qui sei costretto a muoverti in macchina, quindi non senti il freddo così com'è veramente. Poi ecco, se fa freddo, che ci sia 1 grado o meno 40 alla fine non vai fuori a passeggiare o in bicicletta. Quindi tutto sommato non é poi tanto diverso da come vivevo in Spagna nei momenti freddi. Forse la cosa piú scocciante é che il caldo ci mette un pó più tempo ad arrivare. Però arriva, eccome se arriva (questo dicono...).

Nonostante il freddo questa città é estremamente luminosa. Per farvi un'idea é uno dei posti degli Stati Uniti con maggior numero di ore annuali di luce. Ho assistito a cieli azzurrissimi in inverno con temperature impronunciabili. E il sole scalda. Le case non hanno i "nostri" termosifoni ma dei bocchettoni enormi che scaldano gli ambienti in poco tempo. Però, udite udite, anche se fuori facevano meno 20 gradi, se c'era il sole, la nostra casa rimaneva a temperatura 23-24 gradi (sopra zero ovviamente), senza bisogno di accendere il riscaldamento!


Passiamo al capitolo neve. Qui nevica. Parecchio. Mai vista tanta neve. E voglio sapere chi ha messo in giro la teoria che nevica solo a 0 gradi. Per favore venga qui.  Ecco come ci ha accolto questa città il giorno del nostro arrivo ed i seguenti.




Il fatto é che le temperature sono talmente basse che la neve "si conserva" soffice come è caduta. Nel senso che non si squaglia e quindi non si ghiaccia ed il giorno dopo è come se fosse appena caduta.

(Il vialetto sotto casa nostra).

La cosa che mi ha lasciata più perplessa è che qui non si usano le catene alle macchine. Non so per quale combinazione di motivi le strade sono sempre liberissime (sicuramente gli spazzaneve sono efficentissimi ma anche la costituzione delle strade deve avere qualche segreto che non conosco). Le macchine sono normalissime, forse si scaldano piú velocemente ma non sono sicura.

Come potete immaginare non abbiamo avuto occasione di vivere appieno questa città nella versione invernale, però mi sembra di capire che ci siano molte attività ricreative sul ghiaccio ed anche iniziative interessanti negli interni. Il prossimo anno vi aggiornerò.

13 commenti:

  1. MI sono congelata solo a vedere le foto!!!!
    Mamma che freddo brrrrrrrrrrrrrrr!!!!

    RispondiElimina
  2. che bello però vivere in un posto così !!! Rimarrete per molto tempo?

    RispondiElimina
  3. Io odio l'inverno perchè vesti i bambini per andare alla macchina. Li svesti in macchina. Li rivesti per scendere. Li svesti quando entri nel centro commerciale. Li rivesti quando devi spostarti nel centro di fronte. Li risvesti appena entrati. Il tutto lottando con una belva insofferente!!! Quindi massima invidia per i tunnel!!!!!
    Un po' meno per i gradi sotto zero!!!

    RispondiElimina
  4. ossignore, qui in emilia romagna da ieri ci sono quasi trenta gradi, non posso vedere le foto della neve! :)

    io amo il caldo, a volte ho pensato seriamente di trasferirmi in brasile. c'è da dire però che in questo momento ho la testa molto pesante per lo sbalzo di temperatura. sarà che sto in una casa di sasso dove fanno perennemente 17 gradi.
    no, dicevo. hai ragione tu sul fatto che neanche a meno uno è piacevole uscire di casa, in fondo cosa cambia se è meno trenta. hai ragione. però stare sempre sempre al chiuso, bè, io non credo che ce la farei.

    RispondiElimina
  5. EH si si vive tranquillamente anche con quelle temperature li!!:D però che bella la neve io l'adoro!!e poi in un posto attrezzato credo che sia anche piu facile godersela!!!

    ps:da me c'è un pensiero per te!

    RispondiElimina
  6. Mi piacerebbe visitare una città così.
    L'unica cosa, che non so se riuscirei ad abituarmi agli skyway.
    Probabilmente è tutta una questione di abitudine, ma a me piacciono gli spazi aperti, i tunnel mi mettono angoscia.
    ...non so se si è capito che sono "leggermente" claustrofobica:)
    Buon weekend Maggie
    Lavì

    RispondiElimina
  7. se fosse per me, ma solo per me,perchè mio marito non sarebbe mai d'accordo, io mi trasferirei lì da te anche ora! mi hai fatto venire una voglia di prendere un aereo destinazione USA/Canada...
    (a proposito di aerei, forse per i lowcost potremmo andare a bruxelles, è il più economico in assoluto e non ci siamo mai stati, la spagna per ora è rimandata)

    RispondiElimina
  8. anche in nm ci sono state giornate (poche) a meno trenta, e tante altre decisamente sottozero, però siamo stati molto all'aperto lo stesso
    per qualche motivo misterioso, i cinque sottozero di qui non mi sembrano diversi dai cinque sopra zero di londra: probabilmente ha a che fare con la mia metereopatia degenerante, io quando vedo il cielo blu e cloudless divento atermica ;)

    spero cmq che arrivi presto il caldo anche da voi! un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Io oggi sono stata al mare......sembrava estate !!!!! Vedrai che presto arriverà il caldo anche da voi ! Mi sembra dalle tue foto che siano molto ben organizzati anche se io sono moooooooooooooooooolto freddolosa e non so se riuscirei comunque a sopportare tanta neve !
    P.S. La grafica è sempre pià bella!!!

    RispondiElimina
  10. ommiodio!!! che freddoooo!!!!

    non potrei mai vivere in un posto così... io odio il freddo.

    cmq hai ragione, la luce è bellissima, almeno quella! :)

    baciuzzi

    RispondiElimina
  11. Sara: freddo freddo, brrrrrr

    Corie: é una bellissima esperienza. Nonostante tutto sono soddisfatta. Per essere realistici credo ci fermeremo 3-4 anni ma chissà, poi é la vita che decide...

    Numb: solidale. Vogliamo parlare poi quando devi allacciare le cinture con i giacconi? o quando cerchi di prenderli in braccio e sono voluminosi il triplo?

    Polly: io non sopporto né il freddo né il caldo. Vorrei vivere alle Canarie: primavera tutto l'anno. Poi anche nei paesi caldi, come il brasile o il sudamerica in generale hanno di quelle piogge torrenziali che durano mesi ininterrottamente. Molti amici me ne hanno parlato e nemmeno questo deve essere molto piacevole.

    Distrattamente: alla fine ci si abitua a tutto. O quasi. Anche a me piace la neve peró ti devo dire che con queste temperature non é che si possa godere molto. Grazie per il premio, mi sono arrivate varie richieste e prima o poi sarebbe il caso di riceverlo. ehm.

    Lavinia: ti assicuro che gl skyway sono molto carini e non danno senso di soffocamento, anzi!

    Mammamicia: vieni!!!!!!!!! non sai quanto mi piacerebbe avere visite in questo momento!! in ogni caso certe cose é peggio pensarle che farle. Io se fossi in me non sarei qui :) bruxelles mi sembra una meta fantastica. quando hai bisogno per la spagna ci sono!

    Elle: meno trenta anche lí?? non pensavo! comunque sono d'accordo sul fatto che il tipo di freddo é doverso!

    Esther: invidia (buona)!! qui non abbiamo il mare!! comunque sabato c'erano 27 gradi. e quasi, quasi, quasi, mi é mancato il freddo. No scherzo. Peró non si respirava...

    Rossella: per me la luce é fondamentale. Più della temperatura!! Comunque non puoi immaginarti la capacità di adattamento. Alla fine si riesce sempre a vivere bene!

    RispondiElimina
  12. p.s. Come potete vedere ultimamente lo style del blog mi sta prendendo. Credo che quest'ultima versione sarà la definitiva per un pò. Avevo bisogno di piú spazio e ho rinunciato alle 3 colonne. E ho bisogno di cambiamenti!!

    RispondiElimina
  13. Immagino che utilizzino le gomme termiche se non hanno le catene montate?

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails