martedì 26 aprile 2011

Easter Egg Hunt: la caccia delle uova negli USA

Easter Egg Hunt. Leggevo e sentivo pronunciare questa frase molte volte all'avvicinarsi della Pasqua ma non riuscivo a capire cosa fosse. Poi una ricerca su internet mi ha fatto (più o meno) capire che si tratta di una tradizione per la quale, all'approssimarsi della festa Pasquale, si propone una specie di caccia al tesoro delle uova di cioccolato. Tale attività si organizza in molti centri commerciali delle città, nei parchi, nelle scuole etc... Le uova, lasciate visibili su un prato o nascoste in un centro commerciale, sono dei piccoli contenitori di plastica colorati che ospitano diversi cioccolatini. Tutti i bambini sono equipaggiati con secchielli o cestini colorati per "fare il raccolto".



Non potevamo mancare a quest'esperienza! La nostra prima volta non è stata proprio un successo. Siamo arrivati con 3 minuti di ritardo e le uova erano già tutte finite... Per fortuna qualche mamma solidale, senza farsi vedere da Memole, ha tirato per terra alcune uova (siccome i suoi bambini ne avevano raccolte una quantità abnorme) di modo che Memole potesse stupirsi nel credere di averle trovate e riempire la mia borsetta (naturalmente non avevamo il secchiellino adatto, siamo ancora troppo novelli).

Purtroppo al parco c'erano un'umidità ed un freddo abbastanza consistenti. Qui in giro si dice che non sia normale questo mal tempo a fine di Aprile, che siamo stati sfortunati. Vi dico solo che Martedì e Mercoledí nevicava ininterrottamente. Vabbé...


Ci siamo quindi diretti subito al nostro secondo appuntamento al chiuso, in un centro commerciale. Questa volta con un'ora di anticipo. Però non é bastata nemmeno questa accortezza siccome i bambini più grandicelli e veterani si sono catapultati nei posti conosciuti facendo piazza pulita di tutto. Per fortuna poi venivano offerti ai "meno fortunati" delle "uova di consolazione". Un'altra particolarità di questi eventi è che viene ospitato un grande coniglio che fa le foto con i bambini. Memole gli é corsa in braccio saltando tutta la fila, ma l'hanno "perdonata" ed é rimasta un pó lí, a prendersi le coccole. Ovviamente é tornata a casa entusiasmata e felicissima!
Vediamo se il prossimo anno riusciamo ad essere un pò più furbi!



7 commenti:

  1. che carina questa tradizione delle uova. In effetti potrebbe essere esportabile.

    e che strana la Pasqua con la neve!

    Tanti auguri Maggie!

    RispondiElimina
  2. che bello, cara Maggie continua a stupirci con i tuoi racconti da OltreOceano...è un piacere seguirti

    RispondiElimina
  3. Buona Pasqua !!! Mi scuso per il ritardo siamo stati via qualche giorno approfittando delle vacanze scolastiche e del bel tempo. La caccia alle uova è davvero divertente. Mi ricorda quando ero piccola in Svizzera anche lì le organizzano ma più che uova venivano nascosti pupazzi di cioccolato conigli, pulcini e gallinelle. Qui vicino viene organizzata ancora oggi nel parco di una bellissima villa di propretà di un miliardario svizzero che per questa occasione lo apre a tutti i bambini del paese.Speriamo che il tempo migliori anche da voi.

    RispondiElimina
  4. che bella memole in braccio all' easter bunny! un po' in ritardo, ma tanti auguri di buona pasqua e spero che la primavera arrivi presto anche lì
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Ciao Maggie,bellissimo blog,complimenti.
    Serena vita.

    RispondiElimina
  7. Corie: in effetti si, al posto dei Mc Donalds per esempio.

    Mammolina: grazie!!! mi piace informarvi di questa nuova esperienza culturale!

    Esther: grazie!! non ti sentire in obbligo di scrivermi ma quando non ci sei si sente...anche se conosco poco i miei lettori comincio ad affezionarmi! A quanto pare in Svizzera ci sono molte similitudini con gli USA.

    Elle: grazie, anche a te! easter bunny...si vede che sei un'esperta!!

    Achab: grazie e benvenuto!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails