martedì 30 agosto 2011

Summer 2011: il mare

La tappa "importante" delle nostre vacanze è stato il desiderato mare (nella parte di America dove viviamo noi nemmeno l'ombra!).
Siamo stati in Campania, a Marina di Camerota vicino a Palinuro. Sono diversi anni che la mia famiglia gode dell'ospitalità del "Villaggio delle Sirene" (se guardate il video del sito in un microsecondo si vedono mio fratello e Memole due anni fa). Noi ci siamo aggiunti la nostra prima estate con Memole e da quell'anno ovviamente siamo tornati, nonostante il viaggio per la destinazione fosse sempre più lungo e complicato.

Per Mr. F. e me, che andiamo d'accordo con la parte della mia famiglia è la vacanza ideale. Prima di tutto perché possiamo "delegare" tutto il delegabile che non possiamo durante l'anno (bella frase, eh?) agli zii ed alla nonna. Questo ci consente non solo di godere del rapporto che si è creato tra Memole e la mia famiglia costruendo ricordi indelebili per lei e per noi, ma anche di fare un pò la nostra vacanza. I due anni che è venuto Mr. F. abbiamo avuto infatti l'opportunità di ritrovare spazi di coppia inevitabilmente perduti nella quotidianità. Quest'anno, da singleparent invece ho potuto godere dell'opportunità di stare con i miei fratelli e mia mamma. Mr. F. dice che ho vissuto un mare "da nonna".

Il bello del Villaggio delle Sirene è la possibilità di vivere e costruirti la vacanza proprio come vuoi. Puoi scegliere tra vari tipi di alloggio e sistemazione, se e fino a che punto farti coinvolgere dai programmi dell'animazione (l'anno scorso Mr. F. non mancava a nessun appuntamento: tornei di ping pong, carte, bocce, pallavolo, spettacoli serali in cui addirittura recitava!!) se rilassarti in piscina o scendere al mare (il villaggio da direttamente sulla spiaggia) o alternare le due cose, se fare la turista per vedere i dintorni (da non perdere la gita in barca) o andare alla scoperta delle tante e diverse spiagge limitrofe (di sabbia, di sassi, misto e chi più ne ha più ne metta). Ovviamente è incluso l'intrattenimento per i bambini la mattina ed il pomeriggio. Noi non abbiamo sfruttato questo servizio perché in fin dei conti tra tutti quanto abbiamo sempre avuto piacere di fare programmi assieme a Memole alternandoci la responsabilità.

Per me quest'anno la vacanza è stata la ricerca del mare. Quel mare con gli ombrelloni chiusi la mattina alle 8, quando ancora non c'è nessuno nè musica nè animazione, il sole non ti divora, i riflessi sono più tenui ed è bello passeggiare a lungo sul bagnoasciuga.

(a destra, quelle persone minuscole che -non- si vedono, uniche bagnanti, siamo io, mia mamma e Memole).

Ma anche il mare del tramonto, quello che ci vai dalle 6 di pomeriggio e non devi nemmeno prenderti l'ombrellone, la sabbia sotto i piedi ha uno strato fresco e uno caldo, le onde fanno una spuma bianchissima e i colori del cielo si mescolano e si confondono con quelli del mare.


(scusate, ma non sembrano i Caraibi??)

(in controluce io e mio mamma estasiate dallo spettacolo).

(questa foto spettacolare è opera di Petite).

(quella a sinistra sono io che, sottovuoto, trattengo il respiro e la pancia. Ok non è vero. Però mi assomiglia. Ok non è vero. Vabbè, è la mia controfigura. Cioè la mia "sorella piccola").


Ovviamente non ci siamo persi il mare di giorno, quello che acceca, ed è bello avere un caldo terribile, buttarsi in acqua e sentire il fresco fino alle spalle, poi uscire e farsi una bella doccia. E cosa più spettacolare, asciugarsi al sole. Ad occhi chiusi. Per Memole ovviamente ha significato interminabili corse (facendo il fachiro sulla sabbia bollente) e insabbiature proposte dallo "zio genio". Le tante ore di esposizione purtroppo non sono servite affatto per la mia tintarella. Per dirla tutta la mia fama è quella di mozzarella. Tutto l'anno. Quando immaginavo felice di aver cambiato il mio colore originale Mr. F. mi ha detto: "Ma hai preso il sole in topless?? no, perché non si vede molto il contrasto...". SGRUNT






Poi la ricerca del "tuffo dove l'acqua è più blu" in gita sul pedalò.


(quella a destra non è l'acqua della piscina....).

Memole quest'anno ha avuto uno spontaneo ed immediato slancio verso la piscina (bè, dopo due corsi di nuoto in terra americana volevo anche vedere). Non è stata la stessa cosa per il mare. Siamo riusciti a farle apprezzare il bagno (con indicibili tecniche di convincimento) solamente gli ultimi 4 giorni. Meglio tardi che mai, si dice. Di certo quei 4 giorni immersi nell'acqua marina le rimarranno impressi.
Marina di Camerota by day e by night. Abbiamo avuto la fortuna di poter partecipare alle feste paesane. Da non perdere!

La sera per me era una partita a carte con un cornetto caldo alla nutella e una cedrata ghiacciata a mezzanotte, o una pizza fuori con la mamma, le sorelle e un fratello, ma anche una visitina a Palinuro con pausa gelatosa, ammirando i negozietti aperti fino a tarda notte.


Per Memole invece baby dance. Cioè capite che dopo cena non faceva altro che dire "Mamma, io andare ballare adesso!"?? Forse mi dovrei preoccupare... Comunque è buffo vederela, quest'anno ci ha azzeccato di più con le mosse ma ce ne ha ancora di strada da fare! All'inizio era sempre in fondo al gruppo mentre verso la fine della vacanza si è buttata in prima linea!!


Mi sono "rassegnata" a pensare che quando le cose finiscono bene rimane sempre un "avrei voluto fare" o "se avessimo potuto fare così prima" o "se avessimo a disposizione anche solo altri due giorni...". All'inizio questa sensazione mi faceva rabbia, pensavo di non aver utilizzato bene il tempo, però poi ho capito che il desiderio di "qualcosa di più" fa parte del bello, della spinta a ripetere, di qualcosa che non si è ancora esaurito, che tiene acceso l'entusiasmo e la speranza per "una prossima volta".

Da adesso comincia un anno intensissimo. Dell'estate è rimasto un sole che scalda (ancora per poco qui) e un'impronta di costume sul didietro di Memole. Però in fondo queste vacanze ce le porteremo avanti fino al prossimo anno. Perché devono durare, eh? anche quando farà freddo freddissimo!!!

7 commenti:

  1. Mi hai fatto venir voglia di prenotare adesso per l'estate prossima. :-)

    RispondiElimina
  2. che meraviglia!
    e mitica la baby dance :)

    baciotti

    RispondiElimina
  3. che belle vacanze e che bei posti! mi piace molto "singleparent", meglio di "ragazza madre" come mi chiamano i miei amici dato che anche io quasi tutta l'estate sono stata senza marito!!!! un abbraccio da due eterne mozzarelline (io e mia figlia)(perchè mio marito, anche se è venuto solo un weekend è più abbronzato di noi...)

    RispondiElimina
  4. grazie per la descrizione...io ci vado il 3 settembre...spero di trascorrere una bella vacanza

    RispondiElimina
  5. Ruben: facci un pensierino!!

    Rossella: sì, evviva la baby dance!!

    Mammamicia: ragazza madre??? proprio bruttino!! singleparent me l'ha ispirato la mia amica Elle :)!!

    Enza: che fortuna poter andare in settembre!! se non fosse per limiti legati a lavoro e famiglia non esiterei ad andarci in questa stagione! poi se vuoi mi racconti!!

    RispondiElimina
  6. bellissimo il cilento, è il mio mare!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails