venerdì 16 dicembre 2011

Sorelle

...a proposito di sorelle, io ne ho quattro. Vi ho mai detto che ho 4 sorelle?? Io ho 4 sorelle!!

Mi viene in mente uno dei nostri film preferiti, "Appuntamento sotto al letto" quando una delle protagoniste fa le prove per dire che ha otto figli!! (ho trovato questo pezzo favoloso in vostro onore, dovete rivedervelo assolutamente!!!!!!).



Volevo parlare di loro perché sono il più bel regalo che i nostri genitori ci hanno fatto (anche i fratelli, eh? non vi offendete).
Quanti ricordi di crescita assieme condivisi, quante risate e quanti pianti, quante parole velenose sputate in faccia (ma se non lo fai con loro con chi puoi farlo??), quante tirate di capelli, giochi condivisi o invidiati, serate con gli amici, racconti serali sui primi amori, complotti contro i genitori, vestiti prestati, shopping all'ultimo sangue e....troppe cose.

Ognuna è diversa, la pacata e serena saggia, l'irrefrenabile manager, l'indecisa risoluta e tenace, la romantica creativa. C'è qualcosa che mi lega profondamente ad ognuna di loro, in particolare alcuni ricordi di momenti importanti della mia vita nei quali le ho sentite particolarmente vicine.

Anche se siamo tutte molto diverse con ognuna di loro riesco a condividere me stessa e a sentirmi in sintonia.

C'è qualcosa di irripetibile e unico nel legame fraterno, non saprei descrivere cosa. Io penso di aver imparato ed educato i miei sentimenti prima di tutto con loro. Perché ti senti di poterli odiare e di poterli amare, di poter dire le cose così come stanno, di ricevere critiche senza che ti facciano troppo male e di coltivare allo stesso tempo la tua autostima. Ti senti protetta.

Vorrei che fosse così anche per le mie bambine. Certo all'inizio la differenza di età sarà grande, ma con gli anni si accorcerà sempre di più. Vorrei essere capace di trasmettere quel legame che abbiamo come hanno fatto i nostri genitori.

Tra poco arriva lei, che dice di sentirsi "pesce rosso". Siamo così simili...non ci sentiamo dotate di grandi capacità o doni particolari in natura, ma lottiamo per ottenere il meglio da ogni giorno combattendo le nostre tendenze.

In una vita da acrobata tra la ricerca di un lavoro, lo studio concentrato in due anni in uno, le trasferte e gli innumerevoli esami che deve fare a breve, lei ha deciso di venire da me, di passare anche lei il suo primo Natale lontana dalla famiglia e dal fidanzato, di fare un viaggio negli States sapendo che sarebbe stato più che altro un viaggio per stare nella nostra casa e non certo turistico. So che in questo momento si starà stressando mentre cerca di far incastrare improbabili impegni, nevrotica alla sola idea di fare la valigia e intrattabile. Proprio come me.

Ma io in questo momento desidero il suo arrivo più di ogni altra cosa. E penso alle serate che potremmo passare a guardarci un film con una tazza di cioccolata e panna in mano, ad andare assieme dal parrucchiere e a farci fare la manicure come delle vere signore, al pandoro che ci faremo fuori che Mr. F. non lo può mangiare e non so quanto Memole ne mangerà, ad una capatina al Mc Donald's per commemorare il suo M., alle partite di Cluedo e a quelle di Risiko cercando di sconfiggere Mr. F. in una forte alleanza, a contemplare assieme Memole mentre scarta i regali e a vivere i primi giorni da plurimamma sapendo che con lei posso piangere e ridere contemporaneamente perché non si sconvolge.

Forza, ce la faremo tutte e due a fare questa valigia che ci prepara per un lungo viaggio. Io mi sono proposta di farla questo fine settimana. Che pronte per davvero non lo saremo mai.

Non ho dubbi: questo gesto di generosità che fai verso di noi ti verrà ripagato da Lassù, dove se ne intendono di bei regali.

GRAZIE!


Ecco una foto dei nostri piedi (di fianco quello di uno dei miei fratelli). Viviamo oltreoceano e compriamo scarpe quasi uguali. Senza metterci d'accordo, ovvio!

13 commenti:

  1. E' bellissimo il tuo post, davvero. Tenero, dolce, malinconico, ma bellissimo.
    Io ho 3 fretelli e 1 sorella...so esattamente cosa significano le tue parole.
    Grazie davvero...hai risvegliato ricordi che non sapevo nemmeno più di avere

    RispondiElimina
  2. Un post a dir poco stupendo... trasmette tutto l'amore e la bellezza del rapporto che hai con le tue sorelle. Un po' t'invidio sai? Io ho un fratello più grande di 7 anni, mai avuto grande rapporto, adesso poi, ancora peggio... peccato, ma leggere questo post mi ha fatto immaginare come sarebbe potuto essere bello avere una sorella! Un bacione!

    RispondiElimina
  3. No, così non va bene!! Mi hai fatto di nuovo emozionare. Sei così piena di quell'aurea magica, emozionante e sensibile di chi aspetta un bambino... E riesci a trasmetterlo con le parole. Io ho 2 sorelle e 1 fratello, tutti logisticamente lontani...più o meno ricordi simili ai tuoi... A volte penso al Pirata...non ne avrà di questi ricordi ed un pò me ne sento responsabile...:( Sono passata da tua sorella...che dolce che è! Ps. Facci sapere il nome che hai scelto!

    RispondiElimina
  4. ciao. sono capitata per caso e vedo che ti manca poco. come stai?
    mi hai fatto venir nostalgia di casa e del mio fratellino (anche se poi litighiamo sempre). a presto e saluti dall'Italia.

    RispondiElimina
  5. Che emozione, che bello e che invidia !!!! Io ho un fratello solo più piccolo e se anche siamo legatissimi una sorella l'ho sempre sognata !!!! Ma siete tutte e quattro vicine di età ? Sai trasmettere tanta forza e tanto amore dai tuoi post mi sembra di conoscerti davvero....non solo via web....Vedrai che con l'arrivo di tua sorella le cose andranno sicuramente meglio cerca di resistere ancora un pòòò P.s. questo lo dovevo scrivere sul post barcollo ma non mollo....ma non ho fatto in tempo anche qui giriamo tra due ospedali in due città diverse per via dei suoceri( per i quali cque la situazione è comunque stazionaria) e vari specialisti a causa mia e di mio fratello : non ci crederai ma anch'io devo fare la colonscopia....è da questa estate che rimando ....anche i miei problemi gastrointestinali non mi danno tregua....Ma ora facciamo tutti un bel respiro e cerchiamo di goderci il Natale con serenità e tanto amore con tutta la famiglia ( o nel tuo caso almeno con una parte....) Un grande abbraccio . Ti sono davvero vicina e ...mi raccomando Puffetta deve nascere l'8 Gennaio ricordati...:)

    RispondiElimina
  6. Maggie,sono convinto che il rapporto magico che lega te alle tue sorelle ed ai tuoi fratelli è la logica conseguenza dell'amore profondo che LEGA (non LEGAVA... LEGA)i tuoi genitori e che da questo amore tu e le tue sorelle avete imparato ad amare e ad amarvi.
    E sono altresì convinto che Memole e Puffetta sapranno apprezzare la vita così come tu e Mr.F gliela state costruendo tanto più quanto tu e Mr.F vi saprete amare.
    Una volta incontrando un sacerdote che vive a Roma che per me è come un Padre, guardando negli occhi me e Lady L., ci disse: "sappiate amarvi ogni giorno sempre di più!" Ecco se esiste un ELISIR di felicità, in queste parole penso sia concentrata la sua essenza.
    Un caro abbraccio e salutami Mr.F e, per favore, riferiscigli che lui è un burrito e che quindi deve rimettersi presto in sesto per riprendere a lavorare e a portare acqua nel giardino fiorito della vostra vita.

    RispondiElimina
  7. La differenza di eta' che si accorcia con gli anni ??

    RispondiElimina
  8. ARRRIVOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!Martedì ultimo esame e poi si fa la valigia..puffetta niente scherzi eh?!che la pescia mo arriva dammi n'attimo..bacio meg!!

    RispondiElimina
  9. Nene: grazie a te per il tuo commento! a volte è importante risvegliare ricordi!

    Mamma pasticciona: credo che non sia mai semplice il rapporto con i fratelli. Paradossalmente si può arrivare a situazioni e rapporti che mai avresti con nessun altro...ma vale la pena non mollare...

    Mamma Clara: è proprio vero, quando si aspetta si prova quest'aura magica fatta di emozioni estreme. Ti confesso però che le estremità vanno anche dall'altra parte. Credo che non passi nemmeno un giorno senza farmi il mio bel pianterello. Per cose sceme e meno sceme. Quella che si sente parecchio scema sono io... per il Pirata: si fa quello che si può fare, non sentirti in colpa, se penso che una relazione fraterna sia irripetibile sono anche certa che con un buon esempio e educazione da parte vostra saprà trovare nella sua vita dei validi punti di riferimento.

    Uki: ciao, benvenuta! come sto dipende dal momento in cui me lo chiedi. Euforica e tragicamente disperata, esausta e piena di energie, maliconica o esageratamente allegra. Ti prometto che non sono sotto effetto di alcolici :)! Comunque le litigate con i fratelli non possono mancare mai. Fanno parte del pacchetto all inclusive!

    RispondiElimina
  10. Esther: siamo abbastanza vicine. Tra me e la più grande 11 mesi e mezzo, poi con le altre si va di tre in tre anni di differenza siccome, a parte noi prime due, gli altri sono stati tutti alternati maschio-femmina fino alla fine. Anche a me sembra di conoscerti un pò. E guarda che dico sul serio quando ti dico che mi ricordo di te e della tua famiglia nella preghiera (tra l'altro ti chiami come la più piccola delle mie sorelle!). Devo dire che i problemi di salute prosciugano. Mi spiace sapere che anche tu abbia a che fare con problemi gastrointestinali. Sono veramente fastidiosi, a volte credo che non ce la possiamo fare proprio più. Ancora una volta è risultato nella colonoscopia tutto ok, come sempre. Meglio, dicono i più. Ma noi andiamo avanti così da 4 anni. Senza risposte. A volte preferiremmo una diagnosi, E soprattutto una cura. Così, anche solo per farcene una ragione e metterci il cuore in pace. Una diagnosi che non sia quella del colon irritabile o del "periodo di troppo stress". Parola per liquidare le persone quando le risposte non ci sono. Mah. Io è l'unico regalo che chiedo a Gesù Bambino questo Natale. Spero che Natale possa dare un pò di tregua anche a voi.

    Fabbione: grazie, le tue parole mi commuovono e rincuorano sempre. Mi piace quel presente che hai specificato e sono pienamente d'accordo con le tue parole. Sembra una cosa scontata e semplice ma non lo è per niente. Soprattutto quando certi problemi (nel nostro caso di salute) rischiano di incrinare anche il rapporto coniugale. è difficile cercare di invertire la ruota e cercare di trarne vantaggio. Però ci sono lavori in corso. E per ora si sopravvive. Certo, aspettiamo un periodo di tregua, nel fronte salute soprattutto e poi in quello del lavoro. CI vorrebbero un pò di belle notizie. Noi ci speriamo!

    Anonimo: non capisco la tua domanda. Non sei d'accordo con quello che scrivo o non hai capito la frase? volevo dire che quando si è piccoli la differenza di età è evidente, poi più si cresce più le distanze si accorciano, ci si trova un pò tutti insieme. La sorella che viene ha 6 anni meno di me. Da piccola mi sembravano un'inifinità, mentre ero alle elementari lei era appena nata (ho dei ricordi molto vividi della sua nascita), ma adesso mi sento proprio molto vicina e lei. E viceversa. Era questo che volevi sapere?

    Pesce: e noi ti apspettiamo!!! mi raccomando, niente scherzi, arriva presto all'aereoporto, non perdere le coincidenze e fai in modo che l'aereo non arrivi in ritardo. Prima di tutto perchè non potrei aspettare ancora di più, secondo perché quando Mr. F. ti viene a prendere sono sola a casa con Memole per almeno 5 ore con lui lontano. E non è bello se per caso (ma no deve succedere) mi inizia il travaglio!! Meno di una settimana!!!

    RispondiElimina
  11. Io non ho sorelle, solo un fratello (cui voglio, peraltro, molto bene), ma ho sempre desiderato una sorella. Vedere le mie figlie così affettuose e complici nonostante la differenza di età (6 anni) è per me una conquista. Vivo di gioia riflessa.

    RispondiElimina
  12. Io ho due sorelle e la differenza d'età tra noi è così grande che solo di recente si è davvero accorciata... ma nemmeno tanto (12 e 14 anni più di me) tanto che sono cresciuta quasi come una figlia unica e per questo ho fortemente voluto dare una Sorellina a BUH, perché credo non ci sia dono più grande del crescere insieme!!

    RispondiElimina
  13. Hehe, che invidia, ma già lo sai!
    Voi comunque siete pazze: ma tu ce l'hai qualcuno che stia con te mentre Mr. F. va a prendere pesce rosso e tu sei con Memole fuori e Puffetta dentro a rischio travaglio?

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails