mercoledì 18 luglio 2012

Prendi sto biberon!!


Ok, l'ammetto, l'altra entrata è stata pubblicata per errore. Però uno dei commenti non era poi tanto sbagliato.

Quando un neonato si rifiuta di passare dal seno al biberon....non c'è niente che si possa fare. 

A me è successo con Memole. Tutti a farmi una testa tanta dei benefici dell'allattamento esclusivissimo. Due mesi per cercare di "installare" sto benedetto allattamento, poi a tre mesi e mezzo, alle porte del rientro al lavoro, l'amara scopera. Rifiuta il biberon. Cioè l'allattamento stava funzionando cosí bene...che non c'era più modo di liberarsene....

Ho sentito di essere cosí importante per la sua alimentazione da non poter respirare, da non poter uscire la sera (figuriamoci poi andarmene via due giorni con il mio uomo), da dover controllare sempre l'orologio e pensare che magari a casa mia figlia stava gridando dalla fame.
A niente è valso il far provare al papà mentre mamma era fuori, alla nonna, agli zii, lasciarla un giorno intero a digiuno, tirarmi il latte e congelarlo, cambiare biberon e tettine, cambiare latte artificiale. Lei voleva solo ed esclusivamente il seno.

Racconto quello che mi succede in giro e magicamente tantissime mamme hanno lo stesso mio problema. Ma avvisare prima no eh?

Insomma, dopo aver litigato con i miei sensi di colpa di pessima madre che voleva staccare prematuramente la bambina dal seno per poter guadagnarsi la pagnotta ho deciso di prendere sti benedetti sensi di colpa a braccetto e trovare soluzioni alternative. Ho provato a rifilarle il latte facendoglielo bere dal bicchierino nero dei vecchi rullini di macchina fotografica (vi ricordate??), e gliel'ho anche dato con il cucchiaino (tempo stimato del pasto tra 1 ora e 1 ora e mezza con annessi spargimenti di sa... ehm latte ovunque). Poi l'idea. 

Io glielo faccio bere con la cannuccia. Avete presente quelle specie di borracce con una cannuccia di plastica un pò dura incorporata (ma che arriva fino a giù in fondo)? Io l'ho trovata in Spagna, non so se esistano in Italia. All'inizio nessun risultato, poi piano piano.... a 5 mesi Memole era diventata la bevitrice di latte con cannuccia più veloce del West. Memole non ha MAI bevuto da un biberon (nemmeno adesso ci vuole provare alla veneranda età di 4 anni). Potrebbe entrare nel guinnes come la speedy gonzales delle cannucce. E non ha mai voluto un ciuccio. Un altro vantaggio è stato che siccome da questa borraccia si può bere senza dover sollevarla, Memole ha imparato ad autoalimentarsi molto in fretta.

Poi nasce Puffetta. Dopo due mesi dovevo tornare al lavoro. No, a questo giro non mi faccio fregare. Comincio 15 giorni prima del rientro a togliermi gradualmente le due poppate della mattina (che corrispondevano alle mie ore di lavoro) e le sostituisco con l'artificiale. Ho deciso che non mi sarei tirata il latte al lavoro. L'ho fatto con Memole e non volevo ripetere.

Puffetta all'inizio non amava il biberon. Mangiava poco e poi mi guardava come dire: "ok, non scherziamo, adesso passiamo al pasto vero. Dammi sta tetta". Questa situazione è durata circa una settimana e le cose andavano migliorando ogni giorno. In quelle due poppate le offrivo sempre prima il bibe e poi il seno per due poppate. Il resto delle poppate solo seno. E ce l'abbiamo fatta.

Ancora adesso continuo cosí anche se sono in vacanza siccome ormai non ho più latte la mattina. La mattina abbiamo cominciato con le pappette. Il resto del giorno prende il seno.

La mia conclusione è: l'allattamento esclusivo è una cosa stupenda ma consiglio, se il volere della madre è un giorno passare al biberon, di abituare il bebè prima del secondo mese (più avanti si va peggio è), al biberon. Ci si può tirare un pò di latte (non necessariamente una poppata intera, basta poco) e darglielo ogni giorno. Per prevenire.

E se per gli altri non c'è speranza...provate con la cannuccia!
Related Posts with Thumbnails