mercoledì 13 marzo 2013

Voi cosa fate con i regali che non vi piacciono??


Ecco, sembra una domanda scema, ma io a volte non so proprio come fare. Non parlo di me eh, parlo dei regali alle bambine.
È anche vero che qui negli USA quasi tutti ti danno il regalo con "lo scontrino regalo" in caso lo volessi cambiare. E se all'inizio non mi piaceva molto adesso è un gesto che apprezzo.

Però, caspita, come la mettiamo con certe Barbie??
Cioè, chiariamoci, io non ho nulla contro le Barbie. Ho passato gran parte della mia infanzia (e anche pre adolescenza) giocandoci. Ed è stata una fase importante della mia vita.

Però per adesso Memole non è bombardata di pubblicità siccome vediamo solo netflix (TV on demand) e a scuola non si possono portare giochi. Quindi per esempio lei non ha ancora realizzato cosa siano le Barbie e non me le chiede. E io sono felice. Perché so che quando comincerà a giocare con le Barbie sarà più difficile che giochi con le bambole. A fare la mamma insomma, ad accudire il bambino. E inizieranno più i giochi da donna. Ripeto, non ci vedo nulla di male in questo, ma vorrei che le mie bambine giocassero tutto il tempo di cui hanno bisogno con dei giochi adatti alla loro età e maturità senza anticipare certe fasi.

Per esempio, lo scorso compleanno (4 anni) a Memole le hanno regalato 2 Barbie. In quell'occasione, vista la quantità di giochi ricevuta, lei non non aveva realizzato che fossero arrivate e le ho fatte eclissare per poi restituirle al negozio.

Invece, in un'altra occasione, degli amici di Mr. F. in visita le portano una Barbie con un gusto orribile (e nella foto mancano le scarpe azzurre da vera ###). Direi l'esatto contrario dell'ideale di stile di donna che vorrei trasmettere alle nostre bambine (certo se poi la compari con la foto delle "bambole" di qui sopra sembra bellissima!).


In quel caso era impossibile farla sparire. Allora le ho parlato e le ho detto che non mi sembrava molto bella e le ho detto perché. Lei è ancora nella fase in cui (quasi) sempre è d'accordo con i miei gusti. A lei in realtà piaceva. Più che la bambola in sé i capelli lunghi e poterli pettinare. Cosí siamo andate noi due assieme al negozio a comprare un'altra bambola con i capelli lunghi.

Poi a Natale da un'amica ho ricevuto due bambole che non mi sono piaciute molto. Mi sono sembrate troppo "dure" e un pò "demenziali". Di quelle che mangiano la pappa, saltano e ripetono le stesse cose mille volte. Anche in quell'occasione le ho fatte eclissare subito dopo che lei le aveva scartate.











Cosa ci faccio con queste cose quando non mi danno lo scontrino?? Cerco sempre di non aprirle e le rivendo su craigslist (la pagina più famosa negli USA per la compravendita di cose di seconda mano).  Con il ricavato ci compro cose per le mie bambine costruttive e di buon gusto.

Però mi chiedo come farò più avanti siccome sarà sempre più difficile far sparire certe cose. Per esempio penso che se mai regalassero una Bratz o qualcosa di sullo stile delle fashion dolls sarei pure capace di bruciarla davanti a suoi occhi. Per i 5 anni ho deciso che accetterò come regalo Barbie purché siano di buon gusto. Ma io non gliele voglio comprare ancora.

Molto spesso quando vado in giro nei più famosi centri commerciali (dove vendono TUTTO) vedo queste cose (che, in alcuni casi, mi sembra arrivino al sinistro e l'orrido):





Tra le quali non può mancare "l'ultimo" grido. Le Monster Hight

Onestamente mi chiedo che tipo di messaggio stiano trasmettendo. Che tipo di ideale (o stereotipo) femminile. Che tipo di gioco di "drammarizzazione" ispirino.

Ci penso e ci ripenso e non so proprio cosa farò quando le mie bambine riceveranno in regalo cose che non approvo. Vorrei però non essere presa alla sprovvista.
Qualche consiglio??

19 commenti:

  1. che orrore le ultime bambole... fanno ribrezzo!!! penso che le abbiano "concepite" per la moda dei film su vampiri e telefilm sugli zombie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono inguardabili!! effettivamente le hanno pensato proprio per seguire la moda ma lasciano senza parole!

      Elimina
  2. Ciao , passa sul mio blog, ho una sorpresa per te!
    Annalisa di semplicementeunamamma!

    RispondiElimina
  3. A volte penso che noi adulti vediamo troppo oltre mentre i bambini nella loro innocenza non colgono assolutamente tutta la malizia che abbiamo noi nel percepire certe cose o certi giochi!
    Anch'io sono cresciuta a pane, Barbies e fantasia, ma non per questo ho assorbito e fatto mio quell'ideale di donna! Penso che quando cresci dei figli secondo dei princìpi, loro a momento debito sapranno distinguere ciò che è bene da ciò che non lo è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in parte sono d'accordo con te. però credo ci sia un limite. nel senso che anch'io giocavo con barbie con vestiti che i miei non mi avrebbero fatto mai mettere e che adesso di certo non metto, però non arrivavano a certi livelli di bruttezza.
      poi penso che, soprattutto quando sono i figli sono piccoli, i princípi si passino anche con questo tipo di scelte. in fondo le parole servono poco. di certo non penso che tutte le bambine che giocano con questo tipo di giocattoli si facciano quell'ideale di donna. però penso anche che l'educazione al gusto, al bello, si trasmetta anche con queste cose.

      Elimina
    2. Concordo con Sabina. E poi forse a volte si rischia di far crescere i figli come quel soldato che non sapeva che la guerra era finita da trent'anni. Non so. Pero' e' una scelta davvero molto personale.

      Elimina
    3. mmmmm, non penso di aver capito bene la metafora.....sigh

      Elimina
  4. oddio la baby alive che mangia e che dice mmhhh i love banana... 0____0 l'hanno regalata anche ad Alice e io. l'ho subito infognata in una borsa perche mi urta i nervi la vocina metallica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non sembra anche a te assolutamente demenziale?? dai, fai come me, vendila su craigslist!!

      Elimina
  5. Pensa che pochi giorni fa alla mia hanno regalato proprio una Montserrat high... Ero infuriata poi ho visto che lei ci ha giocato quel giorno e poi l'ha abbandonata... Ora la vorrei nascondere... Il problema è che non le dovrebbero neanche vendere nè produrre, non so come faremo andando avanti, per ora credo che il dialogo sia la cosa migliore, spero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. omammamia!!!!!! anche secondo me non dovrebbero né produrre né venderle. per me fin che si può "l'eclissaggio" è una buona tecnica. poi certo, forse più avanti si può provare con il dialogo. Io ho anche pensato di scrivere sull'invito per il compleanno: no barbie, no bratz, no monster hight ma mi sembra un tantino esagerato!

      Elimina
  6. Che bello avere un figlio maschio ;-))))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) per ora di maschi ne so solamente attraverso i miei fratelli. Anche se per certe cose sono indubbiamente meglio, a me tutta la parte dei videogiochi iper-violenti o l'addizione ai video giochi spaventa molto di più delle bambole :( ma sono sicura che quando poi ti trovi davanti, impari a gestire qualsiasi cosa. certo, all'inizio si va sempre per tentativi!!!

      Elimina
    2. Certo, era una battuta ;.)
      Il mio maschio è piccolo per ora...solo 17 mesi...però ha già una passione sfrenata per macchine e motori, se ha in mano qualcosa di lungo gioca sempre a sparare.....
      In ogni caso spero di dargli una sorellina ;))

      Elimina
  7. Sembra scritto da me questo post!!!! Stesso odio verso questo tipo di "giochi" riassumo il tutto dicendo che io x la mia bimba sto cercando disperatamente la bambola (bambola vera non di plastica!) che partorisce e allatta la sua mini bambolina, ma ho letto (sconcertata) qua e la che tutti i negozi si tifiutano di vendere questo tipo di bambole... Non ho parole...

    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una bambola che partorisce?? non ci ho mai pensato...mi fa un pò strano...non ho mai pensato a quella che allatta. ma ricordo che a Memole quando è nata Puffetta ho regalato una bambola neonata. e quando lei mi vedeva allattare faceva lo stesso con la bambola. in questo caso penso che il gioco di drammatizzazione sia fatto, forse non c'è bisogno di una bambola che allatta. quanti anni ha la tua bambina? un salutone!

      Elimina
  8. Ciao, premetto che non sono mamma e ho 23 anni ma sinceramente mi sembra un pò esagerata tutta questa storia delle Barbie... io ci ho sempre giocato da piccola e penso di essere cresciuta piuttosto bene, e ti dirò che nell' ultimo "periodo" di gioco mi avevano preso una bratz fortemente voluta da me e che è l'unica barbie che è rimasta sui miei libri in camera x ricordo.... e le bambole "demenziali"? mah... non so... non ci trovo proprio niente di strano e per me non ce lo vedrebbero nemmeno 2 bambine piccole...non credo stiano a pensare a come sono vestite o al fatto che siano truccate, le prendono e ci giocano! :) ovviamente è un mio parere ma è meglio una bratz di un videogioco! ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica! Per il fatto delle Barbie, come ho detto, non è che il mio sia un "no" categorico. Per me le Barbie sono state un gioco che è diventato un passaggio fondamentale della mia crescita, non ho alcun dubbio. La bratz proprio non mi piacciono. Quindi penso che finchè si possano evitare senza che le bambine siano consapevoli che le manchi qualcosa allora le "faccio sparire". sono aperta in un futuro a riconsiderare le mie posizioni se questo desiderio può essere parte di "sentirsi escluse" ma sono cose che poi vaglierò nel momento in cui, e se mi si presenterà l'occasione. per le "bambole demenziali". ammetto che è un parere assolutamente personale. è stata una sensazione mia "a pelle". quindi stesso discorso: se loro non se ne accorgono...via!
      per i trucchi o i vestiti: ripeto la stessa cosa che ho detto per sabina. magari non fanno caso a come siano vestite o truccate nel senso che non ci pensano e ci giocano. sono d'accordo. ma penso che chi sia abituato a vedere cose belle, anche se non "processa" o non capisce, viene indirizzato verso la costruzione di un gusto, verso l'estetica. magari è presunzione pensare che "per così poco" si educhi a qualcosa di così importante. però penso siano le piccole cose quotidiane che passino certi messaggi.

      Elimina

Related Posts with Thumbnails