domenica 12 maggio 2013

Che cos'è un figlio


"Figlio è un essere che Dio ci ha prestato per fare un corso intensivo di come amare qualcuno più che noi stessi, di come cambiare i nostri peggiori difetti per dargli migliore esempio, per apprendere ad avere coraggio. Sí. È questo! Essere madre o padre è il più grande atto di coraggio che si possa fare, perché significa esporsi ad un altro tipo di dolore, il dolore dell'incertezza di stare agendo correttamente e della paura di perdere qualcuno tanto amato. Perdere? Come? Non è nostro. È stato solo un prestito. Il più grande e meraviglioso prestito, siccome i figli sono nostri solamente quando non possono prendersi cura di sè stessi. Dopo appartengono alla vita, al destino e alle loro proprie famiglie. Dio benedica sempre i nostri figli, perché a noi ci ha benedetto già con loro".

Josè Saramago

BUONA FESTA A TUTTE LE MAMME

Scusate le imperfezioni. La traduzione dallo spagnolo è mia.

giovedì 9 maggio 2013

Tra un mese...

...saremo in Italia. Ancora non ci credo. Sono due anni che non torniamo. Ho salutato mia mamma con il pancione e non l'ho più riabbracciata da allora. Quante cose sono cambiate. Che emozione pensare che finalmente le nostre famiglie potranno conoscere Puffetta!

Memole è fuori di se dalla gioia. In questi due anni non è passato un giorno in cui non mi abbia chiesto quando andiamo a trovare i nonni e gli zii. Adesso che sa che il momento si avvicina è combattuta tra la voglia matta di partire subito e il volere allo stesso tempo fare molte cose prima della partenza. Dice "mamma, prima di partire dobbiamo invitare Sabina, Brooke, Rafico, Maya...". 

In fondo le succede lo stesso che a me. Da un lato il desiderio di tornare è indescrivibile. Dall'altro il mio lento adattamento è arrivato al punto di sentire quasi dispiacere di non esserci quest'estate, di "perderci" questa città con il bel tempo e le cose belle da fare con gli amici quando siamo in vacanza. Di dover fare troppe cose prima di partire. Credo sia un buon segno.

Io e le bambine staremo in Italia per più di due mesi. Mr. F. ci raggiungerà per 3 settimane a fine Luglio-inizio Agosto. Lui è da quando siamo arrivati negli USA 2 anni e mezzo fa che non si è preso nemmeno un giorno di ferie. E lavora anche i fine settimana. Dire che abbiamo assolutamente bisogno di stare in vacanza con lui è poco.

Ovviamente l'altro lato della medaglia è che mi toccherà fare il viaggio di andata di 15 ore e due scali da sola con le bambine. Inutile dire che la cosa mi mette panico già da adesso. Ma la ricompensa è enorme quindi vale la pena. Penso che quando arriverò all'aereoporto sverrò tra le braccia di mia mamma in uno stato vegeto-catatonico per 3 giorni.

Ieri è arrivato l'ultimo passaporto. Quello dell'americana di casa. Che emozione! C'è gente (noi per primi) che farebbero carte false per averlo. E guarda lei. Chissà che un giorno possa esserle utile per la sua vita.

Abbiamo anche rinnovato il passaporto di Memole. E fatto mettere il bollo per la tassa annuale nei nostri. Ma qualcuno mi sa spiegare che senso ha sto bollo? Cioè una spiegazione che non sia che da qualche parte devono spillarci soldi. Io ho sentito diversi amici di varie nazionalità e per il passaporto paghi solo una volta. E quello che paghi dura la validità del passaporto.

Che poi quello americano di Puffetta dura 5 anni da adesso. Mentre a Memole in 5 anni l'abbiamo fatto tre volte. La prima per il primo anno di vita, che vale appunto un anno, la seconda per dopo l'anno d'età, che vale 3 anni, e la terza adesso. Certe cose proprio non le capisco.


Italia, tra poco arriviamo!!!!!!!


giovedì 2 maggio 2013

Ne ho vedute tante da raccontar....

....e adesso anche a Maggio nevicar....


Stamattina la situazione fuori era incredibile. Mica una spolveratina. No, 45 cm di neve fino ad adesso. Ed è da ieri notte che non smette di scendere. Le scuole sono chiuse, l'unica bella notizia :)




Quest'anno l'inverno è stato (è??) duro e lungo. Il bollettino scolastico conta 6 giorni di chiusura scuole per neve o freezing rain, 2 giorni di apertura posticipata per neve e un giorno di evacuazione anticipata indovinate per cosa?

Stamattina Memole ha detto:
- Mamy, is snowing AGAIN??? Ma chi ha spento il sole? Io voglio il caldo! Andiamo in Italia dalla nonna che lí fa caldo.


La cosa incredibile è che due giorni fa c'erano 24 gradi (centigradi eh, mica farhenait). Abbiamo passeggiato con le cosce scoperte e abbiamo giocato fuori. Abbiamo acceso l'aria condizionata. Ci eravamo quasi dimenticati com'era la sensazione del sole sulla faccia, della pelle libera, della leggerezza, del venticello tiepido, delle corse fuori (e della casa ordinata fino a sera!!).

Si dice che da lunedì si chiuderà questa parentesi invernale. È già la terza volta che lavo per mettere via tute da sci, guanti, cappello, piumoni.
Domenica siamo stati invitati al Battesimo della figlia del capo di Mr. F. Avevo pensato per l'occasione ad un vestitino bellissimo sbracciato per mettere in mostra la mia (quasi) ritrovata forma. Con le infradito. 

Mi sa che dovrò ripiegare sull'abitino di lana. Il 4 Maggio.
Related Posts with Thumbnails