mercoledì 25 dicembre 2013

The night before Christmas

La notte prima di Natale inizia con il vestito bello -quello con qualcosa di rosso- i capelli ben raccolti e pettinati, le scarpe lucidate, il cappotto bello. Per la S. Messa.

La notte prima di Natale nel coro dei bambini c'è per la prima volta lei, la nostra grande, che canta accanto a Gesú nell'altare.

La notte prima di Natale, dopo la S. Messa, si va in macchina ad esplorare i "quartieri alti" quelli dove le case sono tutte una festa di luci e colori. Poi si torna a casa, si mangia qualcosa di veloce e si legge un libro tutti insieme. Quello del primo Natale.


E ci sono dei biscotti al cioccolato, in un piattino natalizio speciale. E un bicchiere di latte.


La notte prima di Natale il calendario dell'Avvento ospita finalmente Gesú, messo tra i suoi genitori dalle bambine. Il Gesú bambino del presepe verrà messo invece nel buio della notte dai genitori.


La notte prima di Natale le preghiere della sera, nel letto sotto alle coperte, hanno un sapore speciale. Quello di sapere che Gesú è appena nato.


La notte prima di Natale c'è un folletto, a volte due, che impacchettano regali di tutti i colori, pensando alla faccia di chi li aprirà. La tavola è apparecchiata per la speciale colazione del giorno dopo e le stelle brillano alla finestra. La neve abbondante ha imbiancato la grande finestra. L'albero è acceso e i regali troneggiano sotto, accanto al Presepe.





Benvenuto ancora una volta Gesú Bambino. Ogni anno con nuovi regali, con nuove sorprese per noi, sempre belle. Grazie che ci permetti, anche se lontani, di costruire il nostro Natale, le nostre tradizioni. E ancora più forte sentiamo che "ci bastiamo", che questa piccola famiglia, ha tutto ció che desidera attorno.

Buon Natale a tutti!!

venerdì 6 dicembre 2013

L'importanza di chiamarsi...

Mamma, ma il bambino nella pancia è maschio o femmina?
Non lo so, se tutto va bene il dottore ce lo dice domani.
E come si chiama?
Non lo sappiamo ancora.
Allora quando domani vai dal dottore ricordati di chiedergli come si chiama il nostro baby!

Due settimane fa il nostro baby faceva la lapdance con il mio cordone ombelicale, quindi non abbiamo potuto vedere niente. Ci siamo accontentati di pazientare fino alla morfologica.

Ieri ha mostrato la sua vera indole esibizionista. 
Troppa grazia....





Related Posts with Thumbnails