giovedì 5 marzo 2015

Essere un eroe

Oggi vado a prendere la grandicella a scuola e sbircio tra i disegni appesi alle pareti. Mi rendo conto che ognuno ha fatto un disegno e scritto una frase rispetto al proprio eroe personale. Ci sono i secchioni che parlano di George Washington o Martin Luther King o Dio en carne ed ossa. C'è chi parla del migliore amico, dei fratelli, del papà e della mamma.

Finalmente trovo quello della mia bambina. 

Il mio eroe è la mia mamma. ok si aprono i canaletti della lacrimazione. 
La mia mamma è il mio eroe perché mi aiuta (punto). ok la lacrima sta scendendo.
a mettere in ordine i giochi. 

In fondo, non c'è voluto poi tutto questo sforzo per diventare il suo eroe. Sarebbe stato meglio avvisarmi subito. Cosí mi sarei sforzata di meno su altri fronti.


6 commenti:

  1. E i meravigliosi capelli viola? dolcissima :-)

    RispondiElimina
  2. Fantastica! Ma come scrive bene e ordinato. Il disegno è stupendo.

    RispondiElimina
  3. Che dolce! Immagino l'emozione :)

    RispondiElimina
  4. OOOOH!!! Super commovente!!

    RispondiElimina
  5. Che amore!! E che bel disegno!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails